Olio di cactus: proprietà dell’olio di fico d’India

Lo sapevate che dal cactus si estrae un prezioso olio essenziale, diventato il nuovo ingrediente di moltissimi trattamenti anti-age? L’olio di cactus o l’olio di fico d’India, viene estratto dei semi di Opuntia ficus, una pianta succulenta diffusa soprattutto nelle zone del bacino Mediterraneo.

Questa pianta originaria del Messico,  si è diffusa nei secoli,  in tutte le aree del mondo a clima temperato. Furono gli Esploratori a introdurla nel continente europeo e oggi cresce spontaneamente anche in alcune regioni d’Italia, quali: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia, e Sardegna.

olio di fichi d'india benefici

Il fico d’India in passato era una pianta sacra per gli Aztechi, che amavano coltivarla per estrarne il carminio dalle cocciniglie che si trovano ancora oggi sulle sue foglie; inoltre viene utilizzata da secoli dalle donne marocchine, per purificare la pelle e ridonare lucentezza ai capelli spenti.

Grazie allo straordinario apporto di acidi grassi essenziali (69% di Omega-6), quest’olio vanta proprietà rigeneranti, ristrutturanti, rassodanti e aiuta a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo, prevenendo la formazione di rughe. Ricco anche di vitamina E, che svolge un’azione antiossidante che protegge dagli effetti dannosi dei radicali liberi.

Può essere utilizzato su tutto il viso, come siero antiossidante prima della crema o cose base make up. Nutre in profondità e non unge.

Benefici dell’olio di cactus

Fresco, leggero e facile da stendere, come altri oli essenziali anche l’olio di fico d’India è ricco di acidi grassi polinsaturi (69% di Omega-6), che ne compongono l’85%,  contro il 70% dell’olio di argan. Oltre a polifenoli e steroli, contiene ben 1.000 mg/kg di vitamina E (contro i 600 mg presenti in 1 kg di olio di argan) e, ovviamente, l’acido linoleico.

Proprio per questo è un ottimo rigenerante, ristrutturante, rassodante, è in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo, attenuando borse, rughe e segni d’espressione, svolgendo un’azione antiossidante e protettiva dai danni causati dai radicali liberi. Inoltre, restituisce alla pelle rilassata la sua naturale elasticità e setosità.

Se utilizzato con costanza, magari in aggiunta alla propria crema viso, è in grado di prevenire anche la formazione di macchie scure e di preservare la pelle, dagli effetti dannosi di smog, freddo, vento e raggi UV.

Ma l’olio di fico D’India non è solo utile per trattare la pelle matura, infatti può essere utilizzato anche su brufoli e segni dell’acne,  grazie alla sua azione cicatrizzante, antisettica, antinfiammatoria e seboregolatrice.  Inoltre,  è anche un vero e proprio anti cellulite, provate ad applicarlo puro sulle zone interessate, facendo un massaggio drenante.

Grazie alle sue proprietà nutritive, l’olio di cactus è perfetto per rinforzare i capelli secchi e sfibrati; vi basterà aggiungerne poche gocce nel vostro shampoo per notare subito i risultati, mentre se applicato sulle punte, fortifica il tessuto capillare, prevenendo la formazione delle doppie punte. Per ottenere una manicure perfetta invece, applicate alcune gocce di olio di fico d’India direttamente sulle unghie, massaggiando anche le cuticole per almeno 10-15 minuti, dopodiché risciacquate.

Per oggi il mio post sui vari utilizzi dell’olio di cactus finisce qui, continuate a seguirmi per scoprire assieme a me tante altre ricette fai da te, offerte e tendenze!

 

Fammi sapere quello che pensi dell'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.