Smalto semipermanente vediamo come rimuoverlo senza rovinare le unghie

Come togliere il semipermanente senza fare danni

Ciao a tutte, oggi vorrei parlare con voi di come rimuovere lo smalto semi permanente senza rovinare le unghie.
Spesso sento dire ad alcune persone, che hanno avuto brutte esperienze con lo smalto semipermanente, ovvero che, dopo la rimozione dello smalto, le unghie si presentavano molto rovinate. Questo generalmente succede non tanto per il prodotto in se, ma nella fase di rimozione; infatti se il procedimento non viene fatto delicatamente e nel modo giusto, si può arrecare danno alla superficie ungueale.
Ma vediamo assieme ora, quali sono tutti gli step per rimuovere lo smalto semipermanente in tutta sicurezza e tutto l’occorrente di cui avrete bisogno.

Occorrente per la rimozione dello smalto semipermanente:

  • Remover Smalto Semipermanente
  • Strumento per la rimozione dello smalto semi permanente
  • Pad
  • Carta stagnola, tagliata a quadretti
  • Lima
  • Buffer

Step n°1 limatura dello strato lucido

COME TOGLIERE SMALTO SEMIPERMANENTE.jpg
Come prima cosa, bisogna limare leggermente le unghie, ma bisogna fare molta attenzione a limare solo la parte lucida e non il colore che verrà tolto con un remover apposta.

Step n° 2 applicazione remover

come togliere lo smalto semi permanente

Dopo aver rimosso tutto il top coat in superficie, passiamo alla rimozione del colore e della base. Basterà imbibire i pad con il remover e posizionarlo sull’unghia, avvolgendo il dito con un pezzo di carta stagnola. Il remover deve agire per 20 minuti circa, in modo da “scrostare” il più possibile il prodotto, che poi elimineremo con l’aiuto dello strumento apposta che vedete qui sotto.

Step n°3 rimozione colore e base

Una volta trascorso il tempo di posa, bisogna togliere l’impacco; io ne rimuovo uno alla volta, in modo da non far indurire nuovamente lo smalto. Una volta liberata l’unghia dal nostro cartoccio, bisogna grattare via il colore con l’apposito strumento di acciaio.
Non bisogna metterci troppa pressione, e bisogna stare attente a non andare troppo in profondità. Dopo la rimozione del colore, diamo la forma all’unghia unghia, per poi fare una leggera passata di lima e di buffer, per levigare l’unghia e eliminare ogni minimo residuo. E’ importante lasciare l’unghia liscia e compatta, sia in caso di una nuova applicazione di smalto semipermanente, sia in caso di unghia lasciata al naturale.

A questo punto, si decide se rifare o meno un nuovo semipermanente, in questo caso la mia cliente aspetterà un pò.  Ma come potete vedere anche voi, l’unghia non è affatto rovinata, si può stendere comunque  una passata di smalto trasparente.

come eliminare lo smalto semipermanente

Fammi sapere quello che pensi dell'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.