Trucco semipermanente: boom di richieste dalle donne italiane

In salone è uno dei trattamenti più richiesti dalle donne di tutte le età, quando parliamo di trucco semipermanente si fa riferimento ad un trattamento che viene effettuato da un professionista e che, a differenza del make up normale, ha una durata molto più lunga.
A differenza del tradizionale tatuaggio, il trucco permanente non resta impresso sulla pelle per sempre, ma dopo un certo periodo di tempo tende a riassorbirsi. Questo perché è proprio l’inchiostro a essere differente, i tatuatori lavorano con inchiostri indelebili chiamati Chine mentre quelli utilizzati per questo tipo di trattamento, sono inchiostri ipoallergenici e bio-riassorbibili.

I pigmenti bio-riassorbibili impiegati nel trucco semipermanente, offrono la possibilità di apportare piccole modifiche nel tempo, questo per far si che il trattamento sia sempre attuale in base ai cambiamenti del viso dovuti all’età.

Inoltre, anche le attrezzature utilizzate sono differenti, quelle utilizzate per il trucco semipermanente, sono più delicate e raffinate rispetto a quelle utilizzate dai tatuatori. Sono studiate appositamente per trattare le delicate zone del viso e per rendere il fastidio quasi nullo.
Per avere un trattamento che rispetti e ristabilisca al massimo le delicate armonie del viso, è necessario che il trucco semipermanente debba essere eseguito da un truccatore-visagista specializzato. Un tradizionale tatuatore, per quanto bravo sia, generalmente, non ha questo tipo di preparazione.

trucco semi permanente

Quanto dura il trucco semipermanente?

Una domanda che giustamente viene posta, è quanto dura un trucco semipermanente? La durata di questo trattamento, è soggettiva, varia a secondo della tipologia di pelle oltre che da altri fattori quali età (nelle clienti più giovani il riassorbimento del colore avviene più rapidamente), esposizione al sole (più ci si espone al sole e più intenso sarà il processo di assorbimento), tecnica impiegata e colore utilizzato.
Anche il dolore è una cosa estremamente soggettiva, questo tipo di trattamento di trucco permanente può essere abbinato all’applicazione di un prodotto specifico, pre e post intervento, per alleviare il dolore.

Quando è indicato il trucco semipermanente?

Il trucco semipermanente è un ottimo modo per essere sempre belle, come se ci fossimo appena truccate, ma senza dover ripetere l’operazione frequentemente. Anche se non è per sempre, il trucco permanente ha una durata piuttosto duratura e c’è un vero boom di richieste; anche in Italia, non mancano le numerose figure professionali specializzate.

Grazie al trucco permanente inoltre, è possibile correggere eventuali imperfezioni andando ad bilanciare e delineare sopracciglia, occhi e labbra; in modo molto naturale, forse anche di più del trucco tradizionale.
Ma non è l’unica correzione che è possibile fare, infatti è possibile eseguire anche camouflage di cicatrici e macchie dovute alla vitiligine oltre che, per quanto riguarda l’universo maschile, pigmentare il cuoio capelluto , laddove ci siano problemi di alopecia o di calvizie.

Vorrei quindi ricordarvi, che è molto importante rivolgersi sempre a centri specializzati nel trucco permanente visto che parliamo di veri e propri rimedi di bellezza.
Scegliete quindi un centro professionale per ottenere un make up perfetto, 24 ore su 24, capace di coprire eventuali difetti e valorizzare punti di forza del viso in modo duraturo.

Il mio articolo sul trucco semipermanente per oggi finisce qui, continuate a seguirmi per restare sempre aggiornate su tutte le attualità che riguardano il makeup!

Fammi sapere quello che pensi dell'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.