Come scegliere il fondotinta in base alla propria tipologia di pelle

Il fondotinta è uno dei prodotti indispensabili per realizzare una base make up impeccabile, andando a nascondere le piccole imperfezioni e andando a uniformare l’incarnato. Prima di procedere all’acquisto di un fondotinta però, è bene tenere in considerazione alcuni aspetti come carnagione, sottotono, texture e coprenza per non rischiare di tornare a casa con un prodotto che non fa al caso nostro e quindi, di buttare via soldi.

Come scegliere il fondotinta

Sento sempre più spesso donne convinte che il fondotinta debba essere più scuro di un tono rispetto alla propria carnagione, in modo da far apparire il viso un po’ più abbronzato. In realtà non c’è nulla di più sbagliato, perché se si sceglie un prodotto troppo differente dalla propria tonalità, per prima cosa si noterà un antiestetico stacco e seconda cosa le imperfezioni, scurendosi, invece che essere minimizzate verranno messe in evidenzia.

tonalità fondotinta

Ma attenzione anche applicare un fondotinta troppo chiaro rispetto alla propria carnagione è un errore, in questo caso infatti l’incarnato tenderebbe al grigio, regalando un aspetto non proprio sano e fresco.
Il fondotinta giusto, deve assomigliare quanto più possibile al colore della nostra pelle in modo da fondersi alla perfezione. Il metodo migliore per scegliere la giusta tonalità di fondotinta è quello di stenderne un po’ e sfumarlo bene nella parte interna del polso. Per capire qual è la tonalità più adatta è indispensabile guardare il prodotto alla luce naturale e non sotto i neon dei negozi che falserebbero il risultato.

Come scegliere il fondotinta in base al sottotono

Per scegliere il fondotinta perfetto bisogna tener conto non solo della tonalità ma anche del sottotono, ovvero il colore di fondo della pelle che può essere freddo, caldo o neutro. I sottotoni freddi virano tendenzialmente al rosa, quelli caldi al giallo, mentre i sottotoni neutri hanno una colorazione molto tenue che risulta piuttosto difficile da stabilire. Per imparare a riconoscere il proprio sottotono si possono utilizzare vari metodi. Il più diffuso è senz’altro quello di valutare la colorazione delle vene: se sono di colore verde infatti,  è probabile il vostro sia un sottotono caldo, se risultano blu-violacee invece è freddo. Per fortuna, negli ultimi anni le aziende cosmetiche hanno dato vita ad un’ampia gamma di prodotti che racchiudono differenti tonalità sia di sottotono che di carnagione. Sul mercato infatti, è possibile trovare fondotinta caldi (W-warm) freddi (C- cold) e neutri (N -neutral) che a loro volta hanno diverse nuance a seconda della carnagione di chi li indossa: questo per soddisfare le esigenze di tutte le donne dalla pelle particolarmente chiara o per le donne di colore per la quale trovare il giusto fondotinta non era affatto facile. Come per esempio Pro Filt’r Soft Matte Longwear di Fenty Beauty -la linea make up di Rihanna– che è stato sviluppato in 40 nuance in modo che ogni donna possa trovare quello più adatto al proprio incarnato senza esclusioni.

Ma vediamo ora come scegliere il fondotinta in base alla propria pelle e alla texture.

 

come scegliere il fondotinta

Tipi di fondotinta

Come scegliere il fondotinta in base al tipo di pelle

Il fondotinta fluido o liquido, è perfetto per le pelli tendenzialmente secche o normali, la texture leggera ma allo stesso tempo idratante rende l’incarnato uniforme senza appesantirlo troppo, fondendosi con la pelle andando a creare un effetto nude. Il grado di coprenza varia a seconda del brand. Questo tipologia di fondotinta è indicato per chi non ha particolari discromie o imperfezioni da coprire. Tra i fondotinta liquidi esistono anche quelli specifici le pelli tendenzialmente grasse: questi contengono nella loro formulazione, una componente anti batterica e sebo regolatrice che aiuta a mantenere il viso opaco, evitando così che la zona T diventi lucida.

Tra i migliori fondotinta liquidi per pelli secche troviamo senza dubbio Luminous Silk Foundation di Armani, dall’effetto idratante e arricchito con l’esclusiva tecnologia Micro-fil, assicura una pelle perfetta e una copertura confortevole che dura tutto il giorno e Infaillible 24H di L’Oréal Paris, decisamente più economico di quello precedente, ma che non ha nulla da invidiargli in fatto di durata e qualità.

Per le pelli grasse invece che richiedono un prodotto Oil-free e opacizzante, troviamo Double Wear di Estée Lauder, quello già citato Pro Filt’r Soft Matte Longwear di Fenty Beauty e Infaillible 24HMat di L’Oréal Paris che entrambi garantiscono un effetto mat che dura tutto il giorno decisamente a prova di selfie.

Il fondotinta compatto ha una densità maggiore ed è studiato per correggere le discromie, per questo motivo ha una coprenza alta. Questo prodotto è disponibile sia in crema che in polvere libera: quello cremoso è indicato per le pelli che si seccano facilmente, la texture cremosa infatti, svolge un’azione idratante ristabilendo la giusta quantità d’acqua, quelli in polvere invece, aiutano ad asciugare il sebo in eccesso. Per applicare il fondotinta compatto è consigliabile l’utilizzo di una spugnetta in lattice inumidita per quello in crema, mentre il pennello kabuki per applicare quello in polvere libera. Per aumentare il grado di coprenza, vi basterà bagnare il pennello.

Amazon products

Prezzo Consigliato: EUR 12,95

Prezzo: EUR 12,95

Price Disclaimer

Tra i migliori fondotinta compatti cremosi per pelli secche troviamo Vitalumière Aqua Compact di Chanel, un fondotinta compatto idratante che offre freschezza e luminosità fino a 8 ore. La sua texture è ultrafine e fondente per un effetto satinato naturale e per una pelle luminosa e rimpolpata. Copertura da leggera a media.

come scegliere il fondotinta

Per le pelli grasse invece, tra i fondotinta compatti troviamo Pureness Matifying Compact di Shiseido, un fondotinta privo di oli, che permette di ottenere un finish mat e naturale andando a minimizzare tutte le imperfezioni tipiche della pelle grassa.

Esistono poi anche fondotinta in mousse: la loro caratteristica principale è quella di avere una consistenza molto leggera, quasi impalpabile. Sono indicati per opacizzare la pelle lucida, ma spesso tendono a mettere in evidenza i pori dilatati e la grana imperfetta della pelle. Non sono adatti nemmeno a chi ha la pelle secca poiché la texture a contatto con il viso diventa quasi una polvere e andrebbe a creare un effetto arido e polveroso, mettendo in risalto rughette e linee d’espressione.

Se fate parte di quelle fortunate con un bell’incarnato e senza particolari imperfezioni da nascondere, il vostro prodotto ideale è la BB Cream. La BB Cream, è una sorta di crema colorata, un mix tra una crema idratante e un fondotinta molto leggero, che  leviga e uniforma l’incarnato senza togliere naturalezza alla pelle. Inoltre funge anche da barriera contro gli agenti esterni.

Per oggi il mio articolo termina qua, se vi è piaciuto condividetelo sui social intanto continuate a seguirmi per restare sempre aggiornate su tendenze, tutorial e tantissime offerte make up!

Fammi sapere quello che pensi dell'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.