Spugna di Konjac: cos’è, a cosa serve e dove acquistarla

Ciao ragazze se anche voi siete appassionate di skincare, sicuramente avrete sentito parlare della spugna di Konjac, una spugna naturale che serve per esfoliare e pulire la pelle in modo efficace, ma delicato. Oggi vedremo tutti i suoi benefici, a cosa serve e dove trovarla.

Spugna di Konjac: cos’è e a cosa serve?

Se avete bisogno di esfoliare e purificare il vostro viso, ma avete una cute particolarmente delicata, la spugna di Konjac potrebbe fare al caso vostro.

Spugna di Konjac

 

La spugna di Konjac è una spugna completamente naturale, che viene ricavata da un tubero di origine giapponese, la cui principale azienda produttrice è The Kojac Sponge Company, anche se negli ultimi anni sono diversi i brand che le hanno introdotte sul mercato, con un prezzo che va dai 5,00 ai 10,00 euro circa.

Spugna di Konjac effetti

La spugna Kojac serve per detergere ed esfoliare il viso in profondità, senza irritarla come potrebbero fare alcuni esfolianti ad azione meccanica, spazzole rotanti o guanti in crine. Inoltre, funziona anche utilizzando solo acqua quindi, non occorre usare detergenti.

L’azione esfoliante è davvero delicata, ma comunque percettibile. A primo impatto mentre la utilizzate, potrebbe sembrarvi che non serva a niente, ma una volta asciugato il viso, la pelle sarà liscissima e la grana della pelle sarà visibilmente migliorata. Inolte, il massaggio stimola e migliora la microcircolazione sanguigna.

Spugna di Konjac

In commercio è possibile trovare diversi tipi di spunga Konjac arricchiti con argilla, per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di pelle. La versione classica è quella bianca, ed è adatta a tutti, anche ai bambini. Troviamo poi quella nera arricchita con carbone di bambù, ideale per un’azione purificante profonda delle pelli tendenzialmente grasse e acneiche; quella con argilla verde per pelli miste/grasse; quella con argilla rossa francese per pelli secche e sensibili, quella con argilla rosa francesce, per pelli tendenzialmente secche e infine quella arancio per pelli mature e danneggiate.

Spugna di KonjacInizialmente la spugna viene venduta imbevuta di acqua distillata, per mantenerla morbida e soffice. Dopo l’utilizzo va strizzata con cura e lasciata asciugare all’aria, questo per evitare il ristagno di acqua e la conseguente proliferazione di muffe e batteri. Una volta asciutta la spugna diventerà dura, ma non abbiate paura: basterà bagnarla nuovamente con acqua tiepida per farla tornare come nuova!

L’unico svantaggio di queste spugne è la loro durata: se non vengono trattate con estrema cura e delicatezza infatti, potrebbero durare non più di un mese, al contrario se trattate bene, possono arrivare a tre.

Spugne di Konjac: dove acquistarle

In Italia è possibile acquistarle di diversi brand più o meno commerciali, personalmente quelle che vorrei proporvi oggi sono di BioEssenze, una linea di prodotti naturali di altissima qualità, creata con materie prime uniche al mondo e rese accessibili a tutti.

Potete acquistare le spugne attraverso i link che seguono:

Inoltre sul sito Il Giardino Dei Libri,  potete trovare tante altre versioni di questa spugna purificante, per esempio arricchite da Aloe Vera, Limone o Lavanda.

E voi le avete mai provate? Ne avevate già sentito parlare prima?

 

 

 

 

Fammi sapere quello che pensi dell'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.